AttualitàInquinamento

Plastica, la lezione del bimbo all’automobilista che getta una bottiglia dal finestrino VIDEO

Condividi

Un uomo getta dal finestrino della sua automobile una bottiglia di plastica, un bimbo di un anno la raccoglie e gliela restituisce. E’ accaduto in Cina e il video, postato sul social Douyn, è diventato subito virale.

Il piccolo Sun Jiarui, un bambino di un anno, raccoglie e restituisce una bottiglia di plastica facendo vergognare l’automobilista che incivilmente ha deciso di buttarla dal finestrino.

La scena, accaduta in Cina a Jining, nella provincia dello Shandong, è stata ripresa dalla mamma del bambino, postata sul social Douyn ed è subito diventata virale.

“Non rifiutiamoci”, un libro in cambio di una bottiglia di plastica o una lattina

Il piccolo stava passeggiando insieme alla mamma, quando ha visto una bottiglietta di plastica cadere dal finestrino di un’auto parcheggiata, gettata dall’uomo alla guida. Immediatamente il bimbo è corso a raccogliere la bottiglia restituendola al suo legittimo proprietario.

Clima, il 94% degli italiani intende smettere di usare bottiglie di plastica

Come ha riferito la madre, il piccolo probabilmente voleva solo aiutare pensando che quella bottiglia fosse caduta accidentalmente. Ma questo piccolo gesto, che ha fatto vergognare l’automobilista incivile, fa riflettere sul poco rispetto per il nostro pianeta e sul comportamento gli adulti.

Come si fa ad educare all’ambiente le future generazioni se poi sono gli adulti i primi a dover essere educati?

Plastica, l’Ue vieterà gli imballaggi. L’annuncio del nuovo commissario all’Ambiente

(Visited 164 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago