Bacche di Acai, un ottimo rimedio contro lo stress. Ecco tutte le proprietà

Bacche di acai. L’acai aiuta a regolare il livello di stress e migliorano il sistema intestinale perché contengono grandi quantità di fibre che aiutano a ritrovare la regolarità e a migliorare la funzionalità dell’apparato digestivo. Ecco tutte le proprietà di questo superfood.

Le bacche di açaí (si pronuncia assaì ) sono il frutto della pianta açaí, o meglio Euterpe oleracea, della famiglia delle palme, molto diffusa in Amazzonia. Si tratta di piante che possono raggiungere anche i 30 metri di altezza e che oggi vengono coltivate nel Sud America. Dall’aspetto simile a quello dei mirtilli, quindi tonde e violeggianti, queste bacche sono considerate dei super frutti per le sostanze che contengono.

Le proprietà delle bacche di Acai

Antiossidante: grazie all’alta presenza di antociani, queste bacche sono in grado di contrastare i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento precoce. Gli antociani sono gli stessi antiossidanti che troviamo nei frutti di colore viola/rosso scuro o nel vino rosso, ma nelle bacche di acai sono presenti in quantità 30 volte superiori rispetto a quest’ultimo. Il potere antiossidante dell’acai supera di ben 3 volte anche quello dei mirtilli neri.

Antinfiammatorio: grazie agli steroli presenti in grandi quantità, queste bacche svolgono un’importante azione antinfiammatoria.

Riducono il colesterolo: l’alta presenza di acidi grassi come omega-3, omega-6 e omega-9, favorisce l’abbassamento del colesterolo e la protezione dei vasi sanguigni, con un effetto protettivo sul sistema circolatorio e conseguente prevenzione di malattie cardiovascolari.

Abbassano lo stress: l’acai aiuta a regolare il livello di stress e migliorano il sistema intestinale perché contengono grandi quantità di fibre che aiutano a ritrovare la regolarità e a migliorare la funzionalità dell’apparato digestivo.

Composizione

Per ogni 100 g la polpa del frutto contiene: 8,1 g di proteine; 52,2 di carboidrati (inclusi 44.2 g di fibra) e 32,5 g di grassa inoltre 260 mg di calcio, 4,4 mg di ferro, 1002 U di vitamina A e piccole quantità di vitamina C, acido aspartico e acido glutamico e inoltre 319 mg di antocianina e altri antiossidanti.

Come usare bacche di acai?

L’utilizzo delle bacche di acai è alimentare, ma anche come integratore.
I prodotti a base di bacche di acai si assumono per bocca e senza una raccomandazione specifica. Solo nel caso in cui costituiscano l’ingrediente di un prodotto da banco, l’azienda è tenuta a suggerire una posologia; d’altro canto, tale raccomandazione può cambiare da un prodotto all’altro in base alle concentrazioni di principio attivo.
Ipotizzando di voler utilizzare le bacche di acai fresche o eventuali derivati, si potrebbe consigliare una porzione equivalente a 150 grammi due o tre volte al giorno.

Mito e origini

La leggenda narra che una tribú amazzonica stava morendo di fame, e il “cacique” (capotribú) con un colpo di genio decise di sacrificare tutti i nuovi nati per non avere nuove bocche da sfamare. L’indigena Iaçá pregó il dio Tupã di risparmiare sua figlia e, in una notte di luna piena, sentí un pianto, si alzó e vide sua figlia sorridente, vicino ad una palma. L’abbracció, ma la bambina scomparve. Il giorno dopo trovarono Iaçá morta, con lo sguardo verso il cielo, ancora abbracciata a quella palma piena di frutti commestibili che in suo nome si chiamarono Açaí (I-açá, aça-í).

 

(Visited 42 times, 1 visits today)

Leggi anche

Diretta Live
Diventa Green!