InquinamentoMobilità

Auto elettriche, la stima: entro il 2027 costeranno meno di quelle a benzina o diesel

Condividi

Una data chiave per l’affermazione globale delle auto elettriche: si tratta del 2027. Secondo una stima, infatti, sarà proprio quello l’anno decisivo in cui i veicoli green costeranno meno di quelli alimentati da combustibili fossili come benzina o diesel.

Il 2027 potrebbe essere l’anno decisivo per il superamento degli autoveicoli alimentati da combustibili fossili, come benzina o diesel. La stima arriva da un report di Bloomberg per la federazione europea Transport & Environment. La rivoluzione green sul fronte dei trasporti, con l’affermazione definitiva delle auto elettriche, potrebbe infatti arrivare entro sei anni, ma a precise condizioni. La prima è che l’Unione Europea fissi una data per la dismissione graduale delle auto tradizionale e che venga diffusa maggiormente una rete capillare di postazioni di ricarica. La seconda è che aumentino i volumi di produzione, con una politica efficace di contenimento dei costi. Molto dipenderà, infatti, dal costo delle nuove batterie (le stime prevedono una diminuzione del 58% entro il 2030).

Le due condizioni sono strettamente collegate. Ci sono già sette case automobilistiche e dieci paesi europei che hanno annunciato dei piani di eliminazione progressiva delle auto tradizionali. Senza una politica attiva da parte dell’Ue, però, gli impegni saranno su base volontaria e rischiano di rivelarsi inefficaci. Transport & Environment ha raccomandato l’adozione di obiettivi vincolanti intermedi al 2027, unico passo possibile per raggiungere lo stop alla vendita dei veicoli a combustione interna previsto per il 2035.

Mobilità, in Francia si potrà scambiare la propria vecchia auto con una bici elettrica nuova

Lo studio di Bloomberg si basa sui costi di produzione che sono direttamente connessi a quelli delle nuove batterie. Secondo le stime fornite, il segmento di veicoli elettrici che diventerà più economico di quelli a combustione fossile è quello dei commerciali leggeri: la data prevista è il 2025. La previsione viene estesa al 2026 per le berline elettriche (segmenti C e D) e i SUV. Solo nel 2027 il prezzo delle utilitarie elettriche diventerà più conveniente rispetto a quelle tradizionali.

Smog, l’Italia verso i livelli pre-Covid. Milano li ha già superati

Dallo studio emerge ancora una volta un monito: senza una decisa politica comunitaria, la transizione green per i mezzi di trasporto potrebbe comportare tempi molto più lunghi. La stima, in questo caso, verrebbe allungata, con conseguenze anche per l’obiettivo di decarbonizzazione (attualmente fissato al 2050). Senza obiettivi rigorosi presi dagli Stati membri dell’Ue, le auto elettriche e i furgoni potrebbero raggiungere quote di mercato, pari rispettivamente all’85% e all’83%, solo entro il 2035.

(Visited 45 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago