AnimaliScienza e Tecnologia

Australia, scoperta una gigantesca specie di dinosauro: alto 6,5 metri e lungo 30

Condividi

Australia, scoperta una nuova, gigantesca specie di dinosauro. L’animale preistorico, come accertato dai ricercatori, era alto 6,5 metri e lungo 30.

Una nuova specie di dinosauro è stata classificata in Australia. L’animale era di dimensioni impressionanti, che lo fanno rientrare tra i 15 più enormi mai scoperti al mondo. La nuova specie è stata chiamata Australotitan cooperensis, o ‘titano del Sud’, ed è la più grande mai scoperta in Australia. Soprannominato Cooper, dal luogo del suo ritrovamento, il dinosauro era un sauropode vegetariano alto 6,5 metri e lungo 30, praticamente come un campo da basket.

Rifiuti, ecco il “Bagasauro”: un dinosauro fatto di contenitori di cibo take-away

Il nuovo dinosauro scoperto in Australia viveva nel Cretaceo, tra 92 e 96 milioni di anni fa. Le prime ossa del gigantesco scheletro, come riporta la BBC, erano state scoperte nel 2007 nei pressi di una fattoria, vicino al fiume Cooper Creek, nello stato del Queensland, nell’Australia sud-occidentale.

La prima scoperta si deve al figlio dei proprietari della fattoria, Robyn e Stuart Mackenzie: tutta la famiglia è appassionata di paleontologia e soprattutto della ricerca di resti dei dinosauri. Gli scavi successivi hanno permesso di scoprire altre ossa di questo animale e i ricercatori dell’Università del Queensland sono riusciti a riscoprire l’anatomia del gigantesco dinosauro. I dettagli degli studi sono illustrati sul blog dell’Ateneo australiano.

Il dinosauro Cooper aveva quattro enormi zampe, grandi come pilastri, un collo e una coda molto lunghi ed una testa relativamente piccola. Altri studi condotti dai paleontologi australiani hanno permesso di stabilire con certezza che si tratta di una specie mai rinvenuta e identificata in precedenza.

(Visited 17 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago