CulturaGood News

Australia, arriva il museo subacqueo per salvare la barriera corallina VIDEO

Condividi

Una serra sottomarina in grado di preservare la barriera corallina.  L’opera si chiama Coral Greenhouse ed è stata realizzata del celebre scultore subacqueo Jason deCaires Taylor.

 

Al largo delle coste del North Queensland, vicino a Townsville, sorgerà una serra sottomarina  per favorire la conservazione della barriera corallina. Si chiama  “Coral Greenhouse“, la Serra del Corallo, opera del celebre scultore subacqueo Jason deCaires Taylor.

Barriera corallina, piantare coralli artificiali per salvare le creature marine

Il MOUA, Museum of Underwater Art può essere visitato indossando pinne, boccaglio ed immergendosi nelle acque dell’oceano.  La Coral Greenhouse  è fatta di 20 sculture, rappresentanti i “Reef Guardian”, i Guardiani della Barriera Corallina, che racconto come l’ecosistema marino sia fragile e quanto sia importante preservarlo dai cambiamenti climatici. Le sculture diventano loro stesse, col passare del tempo, delle barriere coralline a cui la flora e la fauna marine si aggrappano per sopravvivere e riprodursi.

La struttura della serra è alta 12 metri e dal peso di 58 tonnellate. E’ stata costruita con acciaio inossidabile in modo da poter resistere alle pressioni delle onde e ai cicloni. Le sculture sono realizzate in cemento a pH neutro, quindi atossico e privo di inquinanti nocivi.

Australia, la Grande barriera corallina colpita dal più grande evento di sbiancamento

L’inaugurazione ufficiale del MOUA sarebbe dovuta avvenire ad aprile ma a causa dell’emergenza sanitaria è stata posticipata al prossimo anno.

Jason deCaires Taylor  è stato artista  a lanciare un messaggio per la salvaguardia delle barriere coralline. Negli anni ha creato diversi “musei” e “parchi di scultura” subacquei, con collezioni di oltre 850 opere pubbliche a grandezza naturale. Tra i più celebri il MUSA, Museo Subacuático de Arte, realizzato nei fondali della Costa Maya in Messico, il Museo Atlantico, a Lanzarote, alle Canarie, dove ha voluto lanciare anche un messaggio sociale con l’opera “Zattera di Lampedusa”.

Ambiente, Palau vieta le creme solari: “Dannose per la fauna e la barriera corallina”

 

(Visited 47 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago