Clima

Australia, le forti piogge spengono i roghi ma l’emergenza rimane

Condividi

Le forti piogge hanno permesso ai pompieri di spegnere un terzo dei roghi nel paese. L’allerta comunque resta elevata per gli altri incendi ancora in corso e per il pericolo alluvioni.

Gli acquazzoni tanto attesi sono finalmente scesi sullo stato australiano del New South Wales (NSW), riducendo di un terzo il numero di incendi in un solo giorno. Le autorità rimangono comunque in allerta per il pericolo inondazioni a Sydney e sulla costa orientale del paese, ma la piogge, le più forti registrate nel corso dell’anno, sono state fondamentali secondo il Bureau of Meteorology.E’ stato fantastico svegliarsi con tutta questa pioggia tanto attesa” ha commentato il sindaco di Sydney Clover Moore.

Australia, corsa contro il tempo per salvare le specie più rare dagli incendi

Il numero di roghi è sceso da 60 a 42, ma di questi, 17 non sono ancora sotto controllo dei vigili del fuoco. Shane Fitzsimmons, commissario del NSW Rural Fire Service, spera che la pioggia possa continuare nei prossimi giorni: “la pioggia è fondamentale per le imprese e le fattorie e per spegnere gli incendi con cui lottiamo da ormai troppi mesi. Ovviamente non vogliamo fare i conti con i danni causati dalle inondazioni ma è certamente un cambiamento positivo rispetto al meteo caldo e secco degli scorsi mesi, che ha causato ingenti danni e incendi con cui abbiamo avuto a che fare per troppo a lungo”.

 

Incendi Australia, le fiamme non si fermano. Allarme a Canberra

Queste sono le piogge consistenti per le quali abbiamo pregato ” ha commentato Angela Burford, portavoce del NSW Rural Fire Service “non è uno di quegli acquazzoni che abbiamo visto qualche mese fa. Queste piogge stanno veramente aiutando i nostri pompieri”. Tuttavia, nonostante il New South Wales stia ottenendo un po’ di sollievo, l’Australia non può dirsi al sicuro: le piogge continuano ad essere scarse a Canberra e nel Territorio della capitale australiana. Secondo Burford le piogge nei pressi della capitale sono state troppo deboli per fornire un aiuto concreto ai vigili del fuoco.

Australia, emergenza clima: dopo gli incendi nubifragi e grossi chicchi di ghiaccio VIDEO

I pompieri non potranno contenere le fiamme senza l’aiuto delle piogge, comunque previste nel corso della settimana. Le nuvole si sposteranno a sudovest e alcuni incendi saranno colpiti per la prima volta dalle acque. La prossima settimana le piogge potranno aiutare a contenere gli incendi vicino Canberra e nella Victoria, ma il rischio è che le piogge possano spingere le ceneri e i detriti nei corsi d’acqua e contaminare le acque. Mentre il New South Wales è stato il più colpito dalle fiamme, la Victoria e l’Australia meridionale non hanno ancora raggiunto il picco stagionale. La stagione comunque secondo gli esperti andrà avanti fino ad aprile.

(Visited 8 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago