Animali

Australia, un canguro è stato ripreso mentre vagava indisturbato per la città VIDEO

Condividi

La polizia ha diffuso un video in cui si vede un canguro circolare liberamente nelle strade vuote di Adelaide ora che gli uomini sono costretti in stare a casa.


Un canguro è stato avvistato mentre attraversava liberamente le strade vuote della città di Adelaide, la capitale dello Stato dell’Australia Meridionale.

Tartarughe, record di nidi sulle spiagge senza turisti della Thailandia

L’animale è stato avvistato a King William Road e le autorità lo hanno seguito con le telecamere nel suo viaggio urbano fino al ritorno West Parklands. In un post scherzoso sui social il Dipartimento di Polizia ha scritto che gli agenti di polizia che stavano monitorando le strade attraverso le telecamere “hanno identificato un sospetto che saltellava per il cuore di Adelaide con indosso una pelliccia”.

Coronavirus, gli animali si muovono liberi per le città durante la quarantena

E’ semplicemente strano, abbiamo avuto avvistamenti di canguri nelle periferie ma mai nelle città” ha raccontato un poliziottoDi solito l’area è trafficata ma, non essendoci veicoli in giro, il canguro ha vagato liberamente. Ha incontrato solamente una macchina che l’ha quasi investito ma è riuscito ad evitarla”.

Hong Kong, lo zoo è chiuso e due panda si accoppiano: ci hanno provato per 10 anni

Con gli esseri umani costretti dai governi a stare a casa per contenere la diffusione del coronavirus, sono sempre di più gli animali ad essere avvistati nelle città di tutto il mondo. Ad inizio mese le autorità cilene hanno catturato due puma che si aggiravano per le aree di Santiago mentre alcuni cinghiali sono stati avvistati mentre vagavano per la città di Haifa ad Israele.

(Visited 103 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago