Attualità

Australia, gli abbracci del canguro ai suoi salvatori VIDEO

Condividi

Si chiama Abigail, il cucciolo di canguro che ogni mattina ringrazia con un abbraccio i suoi salvatori. In Australia le fiamme stanno devastando il paese e uccidendo milioni di animali.  

Sta facendo il giro del web la storia di Abigail, il canguro femmina di 13 anni che vive nel Santuario dei Canguri ad Alice Springs, in Australia, e che ringrazia ogni mattina i volontari che si occupano di lei e lo fa abbracciando i suoi salvatori.

Australia incendi, oltre 180 persone arrestate. E intanto il fumo raggiunge Cile e Argentina

Abi è nel santuario da quando cucciola era rimasta orfana per l’uccisione della mamma. Un amore e una dedizione che li ha portati a creare un legame speciale con l’animale che, ogni mattina, quasi come a voler contraccambiare e manifestare riconoscenza, saluta i suoi salvatori con calorosi abbracci e coccole.

Il Wwf stima che siano circa 8.000 i koala vittime delle fiamme che stanno tormentando da settimane l’Australia, e nella costa nord del New South Wales hanno già ucciso circa il 30% dell’intera popolazione di questa specie. Che prima dell’inferno ammontava a soli 28.000 esemplari.

Australia, fuga dall’inferno. Wwf: “La portata della devastazione è enorme”

Un reportage della Abc dall’isola dei Canguri mostra le immagini del Centro fauna selvatica, zeppo di canguri feriti e koala con le zampine bruciate e fasciate. I responsabili del Centro temono che di questi mammiferi marsupiali arrampicatori sia morto il 50% della popolazione locale (l’unica indenne da malattie fra l’altro).

La scienza ci stava avvertendo già da un decennio del fatto che gli effetti dei cambiamenti climatici stavano diventando sempre più gravi. Siamo davanti a incendi senza precedenti, aggravati notevolmente dal riscaldamento globale”, afferma il Ceo del WWF AUSTRALIA, Dermot O’Gorman .

Incendi Australia, sono davvero 500 milioni gli animali morti tra le fiamme?

Il Wwf Australia – continua – sta dando una risposta immediata a questa crisi e si sta assicurando che ci siano piani a lungo termine per ripristinare ciò che è andato perduto. Stiamo, inoltre, collaborando con le organizzazioni per il salvataggio e la cura della fauna selvatica negli stati colpiti e stiamo indirizzando i fondi in modo che possano rispondere su larga scala”. Il WWF AUSTRALIA produrrà e pubblicherà anche una valutazione scientifica delle perdite di fauna selvatica e chiederà al governo australiano di condurre una rapida valutazione delle specie minacciate nelle aree colpite dagli incendi, orientando i fondi verso le aree critiche non appena ci saranno le condizioni per intervenire. 

Australia, sale a 24 il bilancio dei morti per gli incendi

(Visited 44 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago