In questo numero del Tg Ambiente, realizzato in collaborazione con Italpress: 1) WWF Italia e Procter & Gamble  inaugurano un’aula natura a Codogno; 2) Al via la fase 2 per le Comunità Energetiche Rinnovabili; 3) A Roma la XIII Conferenza Nazionale per l’Efficienza Energetica; 4) Continua a crescere, di anno in anno, il numero degli eventi estremi in Italia

In questo numero del Tg Ambiente, realizzato in collaborazione con Italpress:

1) WWF Italia e Procter & Gamble  inaugurano un’aula natura a Codogno: Un’area verde di 220mq. WWF Italia e Procter & Gamble inaugurano un’area natura, in cui 1200 studenti di 11 scuole di Codogno potranno conoscere la natura ed imparare a rispettarla.

“L’Oceano Artico si sta scaldando più degli altri oceani e da più tempo”. Lo studio Cnr e Cambridge University

2) Al via la fase 2 per le Comunità Energetiche Rinnovabili: Con la pubblicazione del decreto legislativo di attuazione della Direttiva europea RED II, si apre una nuova fase per le Comunità Energetiche, con l’aumento della potenza degli impianti e la dimensione delle configurazioni. Una soluzione strutturale – spiegano gli esponenti del Movimento 5 Stelle durante il convegno “L’energia condivisa conviene a tutti: al via fase 2 delle comunità energetiche rinnovabili” – che permetterà agli italiani di abbattere i costi in bolletta e puntare alla democrazia energetica. Un percorso a disposizione anche degli agricoltori – evidenzia il Ministro delle Politiche Agricole, Stefano Patuanelli – che permetterà di accelerare la transizione energetica della filiera agricola. Nel PNRR sono stati già previsti 2,2 miliardi di euro di finanziamenti per la realizzazione di CER nei territori con popolazione inferiore a 5 Mila abitanti per comune, ma il M5S sta lavorando per creare un ‘Fondo di garanzia’ pubblico per il resto del territorio.

Comunità energetiche rinnovabili, al via la fase 2

3) A Roma la XIII Conferenza Nazionale per l’Efficienza Energetica: Per la transizione energetica è necessario mettere in campo una molteplicità di azioni diverse, aumentando gli investimenti in ricerca tecnologica. Se n’è parlato nel corso della 13a conferenza Nazionale per l’efficienza energetica, organizzata da amici della Terra Onlus. Anche dal G20 e dalla COP26 è emerso come la strada della transizione non passi solo per l’installazione di rinnovabili elettriche di grandi dimensioni. Raggiungere gli obiettivi al 2050 con le sole rinnovabili non è realistico come ha sottolineato anche il premier Mario Draghi.

Roma tra le città italiane più colpite dai cambiamenti climatici

4) Continua a crescere, di anno in anno, il numero degli eventi estremi in Italia: Continua a crescere, di anno in anno, il numero degli eventi estremi e dei comuni colpiti in Italia. È quanto emerge dal Rapporto dell’Osservatorio Città Clima 2021 di Legambiente secondo cui dal 2010 al 1 novembre 2021 sono stati registrati 1.118 eventi meteorologici estremi (+17,2% rispetto alla scorsa edizione del rapporto) in 602 comuni con 261 vittime. Elemento di novità nel Report è l’arricchimento del quadro degli impatti degli eventi climatici mappati e analizzati, includendo anche le grandinate estreme, fenomeni che colpiscono sempre con maggiore intensità e frequenza campagne e centri urbani. Le aree del Paese più colpite dagli impatti climatici sono 14: da Roma alla costa est siciliana, da Genova alla costa meridionale sarda, da Bari a Milano, Ancona, Napoli, Palermo. Tra le città più colpite Roma dove, dal 2010 al 1 novembre 2021, si sono verificati 56 eventi, 9 solo nell’ultimo anno, di cui ben 32, hanno riguardato allagamenti a seguito di piogge intense.

 

Articolo precedentePietro Labriola nuovo direttore generale di Tim, deleghe a Rossi
Articolo successivoQuirinale, Renzi “Giusto votare tutti insieme, elezioni invece nel 2023”