Scienza e Tecnologia

ATALANTA-NAPOLI, PROBABILI FORMAZIONI. DIRETTA TV STREAMING

Condividi

Bergamo. Nell’anticipo di pranzo della 21^ giornata di Serie A, il Napoli capolista sarà impegnato nell’ostica trasferta di Bergamo. L’Atalanta difatti può essere considerata una bestia nera per gli azzurri: 4 sconfitte nelle ultime tre partite contro Gasperini e i suoi. In casa i bergamaschi sono imbattuti da 11 partite giocate all’ora di pranzo (otto vittorie e tre pareggi). Il Napoli invece alle 12.30 ha vinto tre volte e pareggiata una.

Nell’Atalanta fuori De Roon per squalifica, al suo posto è pronto Cristante con Ilici che agirà sulla trequarti. Corneluis è favorito su Petagna per affiancare Gomez. In difesa davanti a Berisha giocheranno Masiello, Toloi e Caldara. Nel Napoli l’unico vero dubbio è Marek Hamsik: il capitano ha saltano gli ultimi allenamenti per febbre, ieri però si è allenamento regolarmente. Sarri farà di tutto per recuperarlo e schierarlo dal primo minuto. Se non ce la dovesse fare è pronto Zielinski.

 

21/01/2018 12.30 Atalanta – Napoli (diretta tv Sky e Mediaset Premium)

CLICCA SUL LINK PER SAPERNE DI PIU’ SULLO STREAMING:

https://www.teleambiente.it/streaming-senza-pagare/

ATALANTA (3-4-1-2): Berisha; Toloi, Caldara, Masiello; Hateboer, Cristante, Freuler, Spinazzola; Ilici; Gomez, Corneluis; All.: Gasperini.

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Jorginho, Zielinksi; Callejon, Mertens, Insigne; All.: Sarri.

(Visited 257 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago