Cultura

APPUNTAMENTO CON L’ARTE. L’ITALIA DI ZAHA HADID E ROMICS

Condividi

Di Catia De Vita

Dall’architettura al cinema, dal design alla musica, come sempre la capitale offre la possibilità di conoscere l’arte a 360° grazie ad eventi e mostre. Teleambiente ha selezionato per voi alcune interessanti proposte.

L’Italia di Zaha Hadid, Organizzata in collaborazione con Zaha Hadid Design, Zaha Hadid Architects e la Fondazione Zaha Hadid, in mostra al MAXXI di Roma intende evidenziare il profondo e duraturo rapporto tra il nostro pese e, a poco più di un anno dalla sua scomparsa, uno degli architetti più influenti del XXI secolo, capace, con le sue creazioni visionarie, di affascinare tutto il mondo.
La Galleria 5, la più suggestiva del museo, ospita una raccolta in grado di esprimere al meglio il pensiero della Hadid grazie a bozzetti e modelli tridimensionale. Viene sottolineato inoltre il rapporto con il design made in Italy e le numerose collaborazioni volte alla creazione di oggetti di arredo.

Per i nostalgici, dal 5 all’8 ottobre, in occasione del Romics, rassegna internazionale sul fumetto, l’animazione, i videogames, il cinema e l’intrattenimento organizzata presso la Nuova Fiera di Roma, sarà possibile visitare la mostra I Beatles a fumetti per celebrare l’anniversario della pubblicazione del disco Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band e oltre 50 anni dalla loro prima e unica visita in Italia.
La mostra sarà composta da tavole di fumetti originali, manifesti e oggetti da collezione con lo scopo di ricostruire il fantastico mondo del gruppo di Liverpool al centro della rivoluzione culturale e di gusto in una società segnata in quegli anni da grandi cambiamenti.
Dai ragazzi di Liverpool ad una delle figure iconiche del panorama cinematografico italiano Anna Magnani, la vita e il cinema, in mostra al Vittoriano, ripercorre la storia della grande attrice, dagli esordi a teatro ai successi di Cinecittà e Hollywood.
L’esposizione è stata curata da Mario Sesti, regista, giornalista e critico cinematografico e per l’occasione il Centro Sperimentale di Cinematografia-Cineteca Nazionale e dell’Istituto Luce Cinecittà, hanno messo a disposizione i loro archivi fotografici.

(Visited 68 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago