Arapaima, noto anche come pirarucù è una delle più grandi specie di pesci d’acqua dolce al mondo. Nel Perù, questo pesce è noto come paiche. L’arapaima può essere considerato un fossile vivente, cacciato e utilizzato in diversi modi dalle popolazioni locali del Sud America.

Il pirarucu può raggiungere dimensioni ragguardevoli, un tempo vi erano molti esemplari che oltrepassavano i 3 metri di lunghezza per un peso di 150 kg, potendo arrivare in alcuni casi anche ad una lunghezza massima di 4,5 metri e un peso di 200 kg.

Tuttavia, attualmente vi sono pochi esemplari di grandi dimensioni, a causa della pesca eccessiva di questa specie e del calo delle risorse ittiche, la taglia media è andata riducendosi, nonostante sia ancora comune imbattersi in individui lunghi 2 metri e pesanti 125 kg.

Il pirarucu ha solitamente una livrea grigia interrotta sovente da macchie arancioni sulla parte terminale delle squame soprattutto sul ventre e parte posteriore, particolare è la striatura sulle scaglie che indicano l’età del pesce.

Articolo precedenteAxolotl, l’anfibio messicano che può rigenerare le parti del suo corpo
Articolo successivoAragosta, il crostaceo che può raggiungere i settanta anni di età