Roma e Dintorni

Anzio, Le “OndeVagabonde” ripuliscono la spiaggia dai rifiuti

Condividi

Anzio. OndeVagabonde“, un gruppo di ragazzi sensibili all’ambiente, ha ripulito la spiaggia di Anzio, nel tratto di litorale che va da  da Rivazzura alle Grotte di Nerone. Sulla loro pagina Fb, lanciano #trashtag per “dare l’esempio e viralità a un’iniziativa di nobili vedute”, ringraziando per il sostegno il Comune di Anzio.

Rifiuti, spopola sui social la Trash Challenge che invita i giovani a ripulire il mondo

Animali, a Ostia la Feedog è lunga la metà, 150 metri di spiaggia libera per cani

“Anche se la nostra filosofia è sempre stata quella di un’espressione più tangibile nei confronti della natura e del world-caring, in questa società digitale si può cercare di muoversi anche attraverso i social; per cercare di dare l’esempio e viralità a un’iniziativa di nobili vedute come #trashtag !! Questo è @ondevagabonde_ per l’ambiente, per il futuro, per cercare di smuovere le cose, per tirare fuori il fuoco radicato nella crepa della coscienza di ognuno di noi!! Un’iniziativa che avrà grande sfogo anche nel futuro del nostro team.
Stai tuned for the next raid.

Ecospiagge per tutti, il nuovo marchio di qualità per gli stabilimenti balneari

Napoli, a Posillipo il mare si tinge di verde “tossico”

Mare, nasce ‘Wwf Sub’ per difendere e conservare la biodiversità marina

Un ringraziamento speciale al Comune Di Anzio che ci ha fornito assistenza e i mezzi per la gestione dei rifiuti raccolti.”

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago