Animali

Denver, sono nati due cuccioli di leone africano VIDEO

Condividi

Due cuccioli di leone africano sono nati la scorsa settimana allo Zoo di Denver. Si tratta di un segnale positivo per la specie, che appartiene alla lista delle specie vulnerabili della IUCN.

Lo Zoo di Denver può aver chiuso l’accesso ai visitatori ma la vita al suo interno va avanti. Questo riguarda principalmente la famiglia di leoni africani all’interno dello zoo, che ha accolto due nuovi membri la scorsa settimana. I cuccioli sono nati da Kamara e Tobias, due leoni di quattro anni.

Coronavirus, altri sette felini dello Zoo del Bronx positivi al test

Stiamo vedendo molti segnali positivi, il che indica che le cose stiano procedendo bene. Continueremo a sorvegliare Kamara e i suoi cuccioli nei prossimi giorni” ha spiegato Matt Lenyo, che si occupa dei predatori nello zoo. La nascita dei due cuccioli è avvenuta ad un anno di distanza dall’arrivo di un altro cucciolo nello zoo, Tatu, il cui padre è lo stesso dei due leoni neonati, mentre sua madre Neliah è la madre di Kamara. “Osserviamo attentamente Kamara per essere sicuri che mostri un comportamento materno appropriato. Ha imparato molto guardando Neliah e le sue interazioni con Tatu lo scorso anno, che l’hanno preparata ad essere una madre”.

La nascita dei cuccioli è un segnale positivo per la specie. I leoni africani sono diminuiti del 50% dal 1994 secondo Wildlife Conservation Network. Mentre una volta giravano liberi per il continente, ora sono assenti nel 94% del territorio e appartengono alla lista delle specie “vulnerabili” secondo la International Union for Conservation of Nature. La minaccia principale è la distruzione dell’habitat e la perdita di prede, unita al bracconaggio. “I leoni sono una specie iconica ma stanno scomparendo” ha commentato Paul Thomas di WCN.

Thailandia, le foto dei cuccioli di tigre sono un segnale di speranza per la specie

La nascita di questi cuccioli fa parte degli sforzi per evitare che questo accada; Tobias è giunto nello Zoo di Denver nel 2018 con lo scopo di accoppiarsi con Kamara e Neliah. La decisione è stata raccomandata dal Lion Species Survival Plan, un progetto per garantire specie di leoni in salute agli zoo che fanno parte della Association of Zoos and Aquariums (AZA). “Kamara e Tobias fanno parte di una combinazione genetica molto preziosa” ha spiegato Emily InsalacoQuesti cuccioli rappresentano un importante contributo alla popolazione della specie nelle strutture di AZA e aiuteranno i visitatori a imparare di più su questa popolazione”.

Coronavirus, uno zoo in Germania: “Senza fondi saremo costretti a uccidere alcuni animali”

Sebbene lo zoo non stia ricevendo visitatori questo non fa differenza per i cuccioli, che saranno isolati insieme alla loro madre per due mesi per dare loro il tempo di legarsi a lei e al resto del branco, che include anche una femmina di sette anni di nome Sabi.

(Visited 124 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago