Politica

Animali, il Principe William: “Dobbiamo fare di più per difendere la natura”

Condividi

Il Principe William, durante un discorso alla cerimonia dei Tusk Conservation Award, ha chiesto azioni immediate e decise per la salvaguardia dell’ambiente e della fauna selvatica.

Il Principe William ha preso parte alla cerimonia dei Tusk Conservation Awards ringraziando l’organizzazione per il lavoro svolto e premiando coloro che hanno svolto un lavoro fondamentale per la protezione degli animali. Il duca nel suo discorso ha fatto appello per azioni urgenti ed immediate nella salvaguardia dell’ambiente.

William ha definito il commercio di animali “vergognoso e sconcertante”, ringraziando le organizzazioni che combattono contro questo sistema.

Elefanti, il tribunale respinge il ricorso: confermato il divieto di commercio dell’avorio

Il Principe ha consegnato tre premi alla cerimonia annuale presieduta da Tusk, un’organizzazione di beneficenza che supporta la protezione della fauna in Africa. Nel suo discorso di chiusura ha ringraziato per il lavoro svolto dai tre nominati prima di rivolgersi ai cambiamenti climatici e ad altre minacce all’ambiente.

Il duca di Cambridge ha fatto appello per azioni “urgenti e immediate” per la sfida posta dall’ambiente.

Elefanti, il tribunale respinge il ricorso: confermato il divieto di commercio dell’avorio

“Mentre stiamo per dare il via ad un nuovo decennio, la sfida davanti a noi è chiara ed urgente,” ha dichiarato il Principe.”I cambiamenti climatici, l’aumento della popolazione, il consumo di risorse e la perdita di habitat naturali sono una grande minaccia per il prezioso equilibrio della natura.”

“In questo momento gli allarmi continuano a suonare con maggior determinazione che in passato. La mia generazione e quelle che ci seguiranno sanno che non possiamo semplicemente continuare in questo modo. Dobbiamo muoverci in fretta e in modo più efficace per trovare un equilibrio tra noi e la natura”, ha concluso William.

Elezioni, il piano green: 60 milioni di alberi l’anno piantati nel Regno Unito

William sostiene Tusk dal 2005 e lo scorso anno ha preso parte ai progetti dell’organizzazione in Namibia e Tanzania. La duchessa di Cambridge doveva prendere parte all’evento ma a causa di un problema non reso noto con i bambini, il PrincipeWilliam ha preso parte da solo alla cerimonia

 

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago