Animali

Animali, gli orsi polari stanno soffrendo gli effetti dei cambiamenti climatici

Condividi

Secondo uno studio gli orsi polari stanno perdendo peso e non riescono a riprodursi per via dello scioglimento del ghiaccio marino dovuto all’aumento delle temperature.

Sempre più specie di animali e piante non riescono ad adattarsi al riscaldamento globale; le api stanno scomparendo dal Canada, la popolazione dei pinguini è scesa drasticamente in Antartide e secondo uno studio recente gli orsi polari stanno soffrendo la perdita del ghiaccio marino. I ricercatori hanno scoperto che gli orsi polari stanno perdendo peso e stanno avendo meno cuccioli perché il loro habitat naturale è sconvolto dai cambiamenti climatici.


Orsi polari in cerca di cibo: potrebbero aver ingerito plastica

Gli scienziati dell’Università di Washington hanno scoperto che gli orsi polari sono costretti a passare più tempo sulla terra di quanto fatto nei precedenti decenni. Questi orsi si affidano al ghiaccio marino per ogni aspetto della loro sopravvivenza: cacciano foche, migrano, costruiscono tane e si riproducono. “I cambiamenti climatici stanno danneggiando gli orsi polari” ha spiegato Kristin Laidre, professoressa di scienze acquatiche “gli orsi sono l’icona dei cambiamenti climatici ma anche un indicatore di questi ultimi, perché dipendono fortemente dal mare ghiacciato”.

Russia, un villaggio alle prese con un’invasione di orsi polari

I ricercatori hanno utilizzato i dati satellitari per monitorare la situazione degli orsi polari negli anni Novanta e confrontarla con quella degli ultimi anni. Il team si è concentrato sull’area intorno a Baffin Bay, tra il Canada e la Groenlandia. Laidre e il suo team hanno tenuto traccia degli esemplari femmina, confrontando la taglia e la salute degli orsi in due differenti periodi, gli anni Novanta e il periodo dal 2009 al 2015. Secondo i dati in media gli orsi sono passati dai 30 giorni sulla terra degli anni Novanta a 60 giorni del periodo 2009-2015 mentre i dati degli ultimi 5 anni dimostrano come il numero dei giorno sia salito fino a 90.

Quando gli orsi vivono sulla terra non vanno a caccia di foche e si affidano alle proprie riserve di grasso. La loro capacità gli ha permesso di estendere questo periodo ma nel corso del tempo stanno diventando più magri”. Dei 352 orsi studiati, neanche 50 potevano essere definiti grassi. Gli orsi hanno bisogno di essere grassi entro la fine dell’estate altrimenti non possono affrontare l’inverno. Il pericolo è che gli orsi, spinti dalla fame, possano avventurarsi nelle aree residenziali e scatenare un conflitto con gli umani.

Animali, avvistato un orso polare con dei graffiti VIDEO

Questo studio dimostra che perdita del ghiaccio marino sta mettendo a rischio la sopravvivenza di questa specie. Solo gli umani possono fare qualcosa per salvare la specie dall’estinzione“.

(Visited 19 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago