Animali

Animali, l’elefante più solo al mondo potrà finalmente trovare nuovi amici

Condividi

Kaavan, un elefante dello zoo di Marghazar, in Pakistan, ha perso la compagna nel 2012 e da allora vive in solitudine. Dopo 8 anni finalmente avrà la possibilità di viaggiare verso condizioni di vita migliori insieme ad altri della sua specie.

Un elefante indiano è diventata una celebrità tra gli attivisti per i diritti degli animali in tutto per la sua condizione di solitudine. Adesso finalmente potrà lasciare il suo zoo pakistano ed essere trasferito in condizioni migliori, ha detto il gruppo animalista che si sta occupando del caso.

Soprannominato “l’elefante più solitario del mondo” dai suoi sostenitori, Kaavan ha languito in uno zoo della capitale pakistana di Islamabad da più di 35 anni.

Congo, uno dei più noti bracconieri condannato a 30 anni dopo l’uccisione di oltre 500 elefanti

Martin Bauer, portavoce di Four Paws, ha dichiarato sabato che l’elefante ha finalmente ottenuto l’approvazione medica per viaggiare, molto probabilmente in Cambogia, dove troverà compagnia e condizioni migliori.

Kaavan, che è in sovrappeso, venerdì ha subito una visita medica completa allo zoo, ha detto Bauer.

A maggio, l’alta corte pakistana ha ordinato la chiusura dello zoo Marghazar a causa delle sue condizioni pessime, attribuite a negligenza sistemica.

La causa del salvataggio di Kaavan dalle terribili condizioni dello zoo ha attirato l’attenzione di attivisti per gli animali di tutto il mondo e celebrità, tra cui la cantante americana Cher, che ha fatto pressioni per il suo trasferimento.

Sfortunatamente, il salvataggio arriva troppo tardi per due leoni che sono morti durante un tentativo di trasferimento alla fine di luglio dopo che i gestori di animali locali hanno appiccato un incendio nel loro recinto per costringerli a entrare nelle loro casse di trasporto“, ha detto Bauer in una dichiarazione rilasciata sabato.

 


Bauer ha spiegato che Four Paws è stato invitato dal consiglio di amministrazione della fauna selvatica di Islamabad a trasferire in sicurezza gli animali rimanenti nello zoo. Kaavan è stato fino ad ora costretto a vivere una vita solitaria in un piccolo recinto.

Kaavan, che ha perso la sua compagna nel 2012, ha combattuto contro la solitudine e le cattive condizioni di vita. Entrambi hanno preteso un pegno dal povero animale, ha detto Bauer in un’intervista.

Zimbabwe, trovate altre carcasse di elefanti: il bilancio è di 22 vittime. Ecco cosa sta succedendo

Ha sviluppato un comportamento stereotipato, il che significa che scuote la testa avanti e indietro per ore, tipico di un animale perennemente annoiato e senza stimoli “, ha spiegato Bauer.

Il team di Four Paws aveva richiesto il trasferimento già nel 2016, ma solo adesso i veterinari e il governo locale hanno acconsentito al trasferimento.

(Visited 17 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago