Antartide, scoperte quattro nuove colonie di pinguini imperatore

A individuare i nuovi siti riproduttivi degli uccelli endemici del continente di ghiaccio sono stati gli scienziati del British Antarctic Survey (BAS) dopo avere osservato le immagini satellitari.

Buone notizie per i pinguini imperatore sempre più in sofferenza a causa dei cambiamenti climatici. Dopo avere osservato le immagini satellitari, gli scienziati del British Antarctic Survey (BAS) hanno scoperto quattro nuovi siti riproduttivi degli uccelli endemici del continente di ghiaccio. Al MacDonald Ice Rumples, i ricercatori hanno individuato perfino la colonia di Halley Bay considerata scomparsa. Lo studio completo è stato pubblicato sulla rivista “Antarctic Science“. Fino a oggi, le colonie di pinguini imperatore note sono ben 66. Eppure, lo scioglimento dei ghiacciai potrebbe mettere a rischio il futuro della specie animale simbolo del Polo Sud. Oltre alla scomparsa delle banchise candide, gli uccelli incapaci di volare riescono a procacciarsi sempre meno krill a causa dell’acidificazione degli oceani. Ed ecco perché, secondo gli ultimi studi, il 99% della popolazione globale dei pinguini imperatore potrebbe scomparire realmente entro la fine del secolo.