AttualitàPolitica

Angelo Vassallo, duro attacco del fratello Dario al governatore Vincenzo De Luca VIDEO

Condividi

Nell’intervista esclusiva per TeleAmbiente Dario Vassallo, il fratello del Sindaco Pescatore, nega ogni possibile collaborazione con il neo eletto governatore della Campania, reo di aver avuto tra i sostenitori alcuni individui legati alla camorra.


Nessun contatto con De Luca, né ora né mai. Sono queste le dure parole di Dario Vassallo, fratello di Angelo, il Sindaco Pescatore brutalmente assassinato il 5 settembre 2010, pronunciate durante l’intervista esclusiva concessa a TeleAmbiente.

Angelo Vassallo, il fratello Dario presenta “La verità negata”

Alla domanda del conduttore Giuseppe Vecchio sulla possibilità di allacciare dei rapporto tra l’Associazione Angelo Vassallo e il neo reeletto presidente della regione Campania, Dario ha risposto chiaro e tondo:

“Niente accordi con chi ha avuto tra i proprio sostenitori persone legate alla camorra.”

Vassallo, il documentario sulla pulizia dei fondali marini: “Questo progetto è il sogno di Angelo” VIDEO

Dario Vassallo si riferisce a Franco Alfieri, ex capo segreteria alla Regione Campania, attualmente indagato per voto di scambio mafioso, precedentemente prescritto nel processo Due Torri Bis.

Nel 2015 inoltre incontrai Vincenzo De Luca,”continua Vassallo“, e lui mi disse, quando ancora non era eletto, che una delle prime cose che avrebbe fatto da governatore sarebbe stata la strada Cerso di Pollica – Casal Velino, una delle battaglie storiche di Angelo Vassallo, purtroppo mai completata. Nonostante la promessa, siamo nel 2020 e questa strada non è stata fatta. Quando dici una cosa, quando fai una promessa, la devi mantenere:”

Non potrà esserci nessun rapporto con questi individui, e mai ci sarà,” conclude Vassallo.

(Visited 20 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago