Territorio

Amianto, la voce dei ragazzi di Gricignano per un mondo libero dai veleni VIDEO

Condividi

Il brano rap “Fiocco di Lana”, è stato lanciato in occasione della Giornata Mondiale Vittime dell’ Amianto e per la Sicurezza Sui Luoghi di Lavoro: la voce forte e limpida  dei ragazzi di Gricignano (Caserta), vincitori  del Concorso Nazionale  #TUTTIUNITICONTROLAMIANTO, per sconfiggere l’indifferenza per le troppe morti causate dall’asbesto e per un mondo libero dall’amianto e altri veleni. Insieme ai ragazzi anche Luca Mascini Militant A degli Assalti Frontali.

La voce limpida e forte dei ragazzi di Gricignano (Caserta) nel brano rap “Fiocco di Lana” : in questo modo AIEA, Associazione Italiana Esposti Amianto, Medicina Democratica, Sportello Nazionale Amianto, con il patrocinio del CNA, Coordinamento Nazionale Amianto hanno scelto di celebrare la “Giornata Mondiale Vittime Amianto” del  28 aprile, e che ha coinciso con la Giornata Mondiale per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro.

Giornata mondiale delle vittime dell’amianto. 125 milioni i lavoratori ancora esposti alla fibra killer

Fiocco di Lana  è un inno struggente di  denuncia contro l’indifferenza per le oltre tremila morti causate in Italia  ogni anno dall’amianto, la cui presenza nel territorio e nelle industrie è spaventosa con circa 32 milioni di tonnellate,  mai bonificate! Ma Fiocco di Lana è anche e soprattutto un canto di speranza per  un ambiente e un’aria puliti e liberi dai veleni.

E’ infatti un gruppo di ragazzi di prima, seconda e terza media dell’Istituto Comprensivo Filippo Santagata di Gricignano (Caserta),  che ha vinto il  Primo Premio del Concorso Nazionale #TUTTIUNITICONTROLAMIANTO, su 64 scuole partecipanti da tutta Italia. “Una qualità e un livello dei testi e dei brani  arrivati che ha superato ogni aspettativa – ha detto  Maura Crudeli, presidente nazionale di AIEA- e che ci ha motivato, come giurìa, ad attribuire anche 4 menzioni speciali. La sensibilità e l’attenzione di così tanti ragazzi, da ogni parte d’Italia ai temi della salute, del lavoro e dell’ambiente, anche grazie al lavoro dei docenti e dei dirigenti scolastici, ci fanno davvero sperare che un futuro migliore sia possibile”. Ma va anche sottolineato che i ragazzi hanno potuto liberare la propria fantasia anche per la disponibilità e sensibilità dell’insegnate di musica Anoldo Vincenzo e della dirigente scolastica Loredana Russo.

Amianto, Settimana Mondiale della Sensibilizzazione. Ministro Costa firma decreto per creare un gruppo di lavoro

Il  Premio è stato proprio l’incisione del brano, grazie al laboratorio con Luca Mascini,  Militant A ( Assalti Frontali), icona del rap italiano, la realizzazione del video con i disegni e la regia di Chiara Fazi, che ha aderito al progetto con grande entusiasmo, e con  il montaggio di Antonio Pettinelli.   Un grazie particolare anche a Chiara Misin, dello Sportello Nazionale Amianto. La Menzione Speciale per  la Miglior Produzione Musicale  è andata a  Riccardo Quintavalle, in arte ShereKhan, 5D Liceo Artistico O. Metelli di Terni, con il brano “L’ultimo respiro”,  che ha  anche prodotto autonomamente tutta la parte musicale. La Menzione Speciale per il Miglior Testo è andata alla classe 3A del Liceo Scientifico “Amaldi” di Bitetto Bari (Bari), seguita dalla docente Carmela Rossiello per il pezzo dal titolo “Asbesto”. Infine sono state assegnate altre due Menzioni Speciali a due scuole, la classe 4A della Scuola Primaria del Circolo Didattico di San Sebastiano al Vesuvio, plesso Pertini, Napoli, seguita dalla docente Matilde Esposito, e la classe 1C dell’ Istituto Comprensivo “Luigi Pirandello” di Porto Empedocle, Agrigento, seguita dalla prof.ssa Daniela Platania. 

Foto ragazzi in gruppo di Gricignano con Luca Mascini Assalti Frontali

Incidenti sul lavoro, maglia nera a Taranto per il numero di tumori

“Ohh Aria,Ohh Aria, Ohh Aria, Ohh!” è il  leitmotiv accorato e a un tempo pieno di speranza, che segna il ritmo trascinante e cadenzato di “FIOCCO DI LANA“, quasi a segnare la fame d’aria di chi muore, colpito dal terribile mesotelioma provocato dall’amianto, ma anche la voglia di respirare aria pulita, di essere protagonisti del proprio futuro. “Abbiamo scelto “Fiocco di Lana”- ha sottolineato Luca Mascini Militant A- per il suo tono lieve e positivo, quasi solare per un argomento così difficile e tragico, sperando che diventi una canzone cantata in tutte le scuole!”

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago