Apre al Museo delle Scienze di Trento la Galleria della Sostenibilità, uno spazio di 400 metri dedicato ad ambiente, biodiversità e emergenza climatica.

Ha aperto il 4 ottobre al Muse, il Museo delle Scienze di Trento, la Galleria della Sostenibilità, un intero piano dedicato all’ambiente e alla crisi climatica.

Economia circolare, al Museo Explora inaugurato Gioco di Squadra: il progetto di Corepla e P&G

L’esposizione affronta i principali motori del cambiamento globale in atto, dalla questione climatica alla perdita di biodiversità, dall’aumento della popolazione alla lotta alle disuguaglianze sociali, esplorando i molteplici futuri – possibili, probabili e desiderabili – con la consapevolezza che la cultura può aiutarci a capire che le nostre sfide – come cittadini di una comunità globale – sono profondamente interconnesse.

 


Quale segno evidente dell’influenza umana su scala geologica, al Muse verrà esposto un Plastiglomerato, una “roccia” originatasi dall’aggregazione di materiale plastico fuso che solidifica inglobando tutto quello che è presente nell’ambiente di formazione, da frammenti rocciosi a residui di attività umane. I primi plastiglomerati sono stati ritrovati e descritti alle Hawaii nel 2013.

 


A completare gli exhibit, alcune interviste inter-generazionali e una selezione di casi concreti di ricerca e sviluppo, esperienze produttive e imprenditoriali che raccontano come anche il settore privato si stia muovendo verso modelli più sostenibili.

Australia, arriva il museo subacqueo per salvare la barriera corallina VIDEO

I visitatori potranno anche muoversi nella Goal Zero Area, che racconta 8 storie imprenditoriali ed è l’inizio di un percorso che ha come obiettivo amplificare e diffondere capillarmente conoscenze e prassi verso gli obiettivi dell’Agenda 2030

 

Articolo precedenteRifiuti, in Indonesia nasce un museo fatto tutto con plastica raccolta dal mare
Articolo successivoRoma, l’aria è più inquinata rispetto ad un anno fa: la causa è nei freni delle automobili