AttualitàInquinamento

Ambiente, per i media il viaggio di Bezos nello spazio è più importante dell’emergenza climatica

Condividi

In sole 24 ore il viaggio nello spazio di Bezos ha ottenuto più visibilità sulle tv americane che tutta la crisi climatica durante il 2020.

Martedì, Jeff Bezos ha visitato il confine dello spazio. Al suo ritorno, ha detto un sacco di cose poco condivisibili, dal voler mandare tutta l’industria inquinante fuori dal pianeta al ringraziare “ogni dipendente Amazon e ogni cliente Amazon perché voi ragazzi avete pagato per tutto questo”.

È stato un promemoria imbarazzante e doloroso che ciò a cui abbiamo assistito non era una grande impresa umana, ma un viaggio di piacere che era fondamentalmente l’equivalente di “riccone locale porta una Tesla a fare un giro” su scala miliardaria. Eppure, i media televisivi ci sono cascati con tutte le scarpe, nonostante nel frattempo il mondo stia andando letteralmente a fuoco.

Amazon, l’ipocrisia di Bezos: il suo fondo per l’ambiente non elimina l’inquinamento prodotto dalla sua azienda

Un’analisi di Media Matters ha rilevato che i programmi mattutini di NBC, ABC e CBS hanno dedicato 212 minuti alla piccola gita di Bezos. In confronto, quegli stessi spettacoli hanno trascorso 267 minuti a coprire l’emergenza climatica per tutto l’anno passato.

 


Il modello di business delle notizie televisive aziendali si basa sulla cattura e sul mantenimento dell’attenzione degli spettatori attraverso l’intrattenimento e l’indignazione”, ha scritto in una e-mail Evlondo Cooper, ricercatore senior di Media Matters per il programma climatico ed energetico americano.

“Questo è un grosso problema poiché le notizie che dovrebbero guidare la copertura quotidiana, come il cambiamento climatico e i suoi impatti, vengono spesso sottovalutate o ignorate di conseguenza. L’ampia copertura del lancio del volo spaziale  di Bezos è una chiara illustrazione di questa tendenza”.

 


Si potrebbe forse obiettare se si fosse così inclini, il destino dell’umanità e del pianeta è leggermente più in alto nella categoria di interesse umano rispetto a “l’uomo più ricco della Terra va nello spazio, urla e urla per pochi minuti”.

Clima, la promessa di Bezos: “Amazon a emissioni zero entro il 2040”

L’anno scorso ha visto incendi boschivi da record, uragani da record, disastri umanitari e caldo estremo.

Non c’era carenza di storie di interesse umano quando si trattava di disastri climatici in cui i programmi televisivi mattutini potevano rendere la connessione più reale. Le storie sul clima sono tutto intorno a noi, aspettando solo di essere raccontate. E alcune delle più potenti società di media sulla Terra potrebbero trattare questo argomento con più cura, magari mettendo da parte ogni tanto storie di ricchi viaggiatori spaziali.

(Visited 23 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago