Territorio

Amazzonia, un patto tra 7 paesi per contrastare gli incendi

Condividi

Sette Paesi hanno firmato a Leticia, nella selva amazzonica della Colombia, un accordo per stabilire meccanismi di vigilanza e reciproco appoggio per scongiurare future tragedie ambientali in Amazzonia.

I presidenti di Colombia, Perù, Ecuador, Bolivia e Brasile, accompagnati dai rappresentanti di Guyana e Suriname, hanno approvato un documento denominato ‘Patto di Leticia per l’Amazzonia‘.

Amazzonia, DiCaprio e Will Smith insieme per salvare il polmone verde del pianeta

L’accordo include, fra l’altro, la creazione di un ‘meccanismo di cooperazione regionale e di interscambio di informazioni‘ che permetta di combattere le economie illegali che mettono a rischio la selva amazzonica.

E se la deforestazione in Amazzonia fosse anche colpa nostra?

Altro punto importante del ‘Patto’ è la costituzione di una ‘Rete amazzonica di cooperazione‘, di cui faranno parte gli organismi esistenti in ciascun Paese per far fronte alle emergenze, e che d’ora in poi estenderanno le loro preoccupazioni ai disastri naturali in Amazzonia, colpita nelle ultime settimane da violenti incendi.

Incendi, non solo Amazzonia e Africa, anche l’Indonesia sta bruciando

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago