amazzonia trovati morti bruno pereira dom phillips

Il ricercatore e attivista e il giornalista scomparsi da dieci giorni.

Amazzonia, smentita la notizia della morte del ricercatore Bruno Pereira e del giornalista Dom Phillips. I due attivisti per la conservazione della foresta e per i diritti delle tribù indigene locali sono scomparsi da oltre una settimana e due giorni fa era stata diffusa la notizia del ritrovamento dei loro corpi nella foresta. A comunicarla era stata l’ambasciata brasiliana nel Regno Unito, che aveva informato la moglie di Dom Phillips, Alessandra Sampaio, e il cognato Paul Sherwood, si è scusata per l’errore.

I due attivisti sono quindi ufficialmente ancora dispersi. Due giorni fa, in un torrente nei pressi del fiume Itaquaì, erano stati rinvenuti alcuni degli effetti personali di Pereira e Phillips (gli stivali di entrambi, lo zaino del giornalista e la tessera sanitaria del ricercatore). Il rinvenimento degli effetti personali è avvenuto non lontano da Atalaia do Norte, l’ultimo luogo in cui i due attivisti erano stati avvistati poco più di una settimana fa.

 

Bruno Pereira e Dom Phillips stavano lavorando in un’area molto delicata. Qui vive infatti il maggior numero di indigeni che non hanno mai avuto contatti con la civiltà occidentale, ma è forte la presenza di bande criminali impegnate nello spaccio di cocaina, di minatori e di bracconieri. L’ultimo avvistamento risale al 5 giugno scorso, quando i due attivisti si erano messi in viaggio da São Rafael per Atalaia do Norte.

 

La notizia della morte di Bruno Pereira e Dom Phillips è stata smentita dalla polizia federale brasiliana e l’ambasciatore Fred Arruda ha spiegato di aver trasmesso quelle informazioni errate a causa di informazioni fuorvianti da parte degli inquirenti. Le ricerche, quindi, proseguono, mentre c’è un secondo arresto dopo quello di martedì scorso. Oltre al pescatore Amarildo da Costa de Oliveira, la polizia ha fermato anche il fratello, Oseney. I due, entrambi pescatori, sono sospettati di aver teso un’imboscata contro i due attivisti e la polizia non esclude che possano essere responsabili di un omicidio.

Articolo precedenteA Nocera Inferiore arriva il Nucleo Antiveleni dopo una strage di gatti
Articolo successivoAmazzonia, chi c’è dietro la scomparsa di Bruno Pereira e Dom Thomas