Home Clima Amazon, Jeff Bezos crea un fondo da 10 miliardi di dollari per...

Amazon, Jeff Bezos crea un fondo da 10 miliardi di dollari per proteggere l’ambiente VIDEO

Jeff Bezos ha creato il Bezos Earth Fund, un fondo da 10 miliardi di dollari con il quale intende finanziare scienziati, ONG e attivisti nella lotta ai cambiamenti climatici.


Jeff Bezos, proprietario di Amazon e uomo più ricco del mondo secondo Forbes, ha annunciato di voler donare 10 miliardi di dollari per salvare l’ambiente e combattere i cambiamenti climatici. L’annuncio giunge ad mese dalla rivelazione secondo cui Amazon ha minacciato di licenziare i dipendenti che accusavano la compagnia di contribuire ai cambiamenti climatici.

Visualizza questo post su Instagram

 

Today, I’m thrilled to announce I am launching the Bezos Earth Fund.⁣⁣⁣ ⁣⁣⁣ Climate change is the biggest threat to our planet. I want to work alongside others both to amplify known ways and to explore new ways of fighting the devastating impact of climate change on this planet we all share. This global initiative will fund scientists, activists, NGOs — any effort that offers a real possibility to help preserve and protect the natural world. We can save Earth. It’s going to take collective action from big companies, small companies, nation states, global organizations, and individuals. ⁣⁣⁣ ⁣⁣⁣ I’m committing $10 billion to start and will begin issuing grants this summer. Earth is the one thing we all have in common — let’s protect it, together.⁣⁣⁣ ⁣⁣⁣ – Jeff

Un post condiviso da Jeff Bezos (@jeffbezos) in data: 17 Feb 2020 alle ore 10:00 PST

Clima, la promessa di Bezos: “Amazon a emissioni zero entro il 2040”

Il nuovo fondo, chiamato Bezos Earth Fund, inizierà a distribuire il denaro questa estate, come annunciato dal miliardario su Instagram: “Voglio lavorare con tutti per amplificare i modi conosciuti e per esplorarne di nuovi e combattere il devastante impatto dei cambiamenti climatici sul nostro pianeta. Questa iniziativa permetterà di finanziare scienziati, attivisti e OGN, e tutti gli sforzi che offrono una possibilità concreta di aiutare a preservare e proteggere il mondo naturale. Possiamo salvare la Terra. C’è bisogno di uno sforzo collettivo da parte delle multinazionali, delle compagnie più piccole, degli stati, delle organizzazioni internazionali e degli individui”.

Inquinamento, quanti danni produce la politica dei resi?

L’annuncio sembra essere in contraddizione alle azioni del colosso delle spedizioni; a gennaio il Guardian ha rivelato che molti lavorati di Amazon che hanno fatto appello per azioni climatiche più forti da parte della compagnia sono stati minacciati di licenziamento e messi a tacere.

Black Friday, quanti danni all’ambiente produce la giornata di shopping più importante dell’anno?

Bezos si è scontrato più volte contro il negazionismo climatico del Presidente Donald Trump, in particolare dopo il ritiro degli Stati Uniti dagli accordi di Parigi.Chiunque oggi non riconosca l’esistenza dei cambiamenti climatici non è una persona ragionevole” ha commentato Bezos in un summit sulle piccole e medie imprese in India.

Articolo precedenteModa, River Island si unisce al movimento globale per la trasparenza
Articolo successivoIntesa Sanpaolo, la protesta di Greenpeace a Milano: “Basta soldi al carbone, l’Australia brucia”