Breaking NewsCultura

Amatrice nel Cuore: Il 27 agosto Barbarossa, Consoli, Morandi, Tosca, Mannarino e Grandi insieme per un grande concerto gratuito

Condividi

Mancano ormai pochi giorni ad Amatrice nel cuore, il concerto-evento gratuito che si terrà il 27 agosto a partire dalle 15.00 nei pressi della cittadina reatina. Sotto la direzione artistica di Luca Barbarossa, accolti dall’anfiteatro naturale della montagna, gli strumenti, le voci e la musica di Gianni Morandi, Carmen Consoli, Irene Grandi, Mannarino, Tosca e Luca Barbarossa, con il supporto della Social Band(Stefano Cenci alle tastiere, Claudio Trippa e Mario Amici alle chitarre, Emanuele Ciampichetti al basso, Meki Marturano alla batteria) hanno messo il loro talento a disposizione di tutti coloro che vorranno esserci, per passare insieme una giornata di aggregazione, nel rispetto delle ferite del passato ma nel segno di un futuro più sicuro. Il concerto vuole essere un contributo alla ricostruzione “non solo di ciò che è crollato fisicamente ma del tessuto emotivo, il più difficile da ricostruire” – nelle parole dello stesso Barbarossa.
Lo spettacolo fa parte di un progetto più ampio denominato SIAE per Amatrice, che si occuperà delle prossime fasi di ripresa delle attività artistiche e culturali interrotte a causa del sisma.
Alla fine dei concerti sarà offerto un piatto di amatriciana.

Per il parcheggio, ovviamente gratuito, bisogna registrarsi qui http://www.ciaotickets.com/evento/amatrice-nel-cuore

 

(Visited 478 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago