Good NewsScienza e Tecnologia

Alexa, l’assistente vocale di Amazon diventa green e si prenderà cura della vostra casa

Condividi

Il colosso dell’e-commerce Amazon ha previsto nuovi aggiornamenti per Alexa, l’assistente vocale, aggiungendo prestazioni più ecologiche e sarà in grado di prendersi cura della vostra casa in modo autonomo rispettando i consumi e l’ambiente.

 

La vasta gamma di assistenti virtuali disponibili oggi sul mercato ha dato prova delle capacità sorprendenti che possono avere questi dispositivi. Ma le novità non finiscono mai: Amazon introdurrà nuove funzionalità per Alexa e a beneficiarne per primi saranno gli Stati Uniti.

Elon Musk lancia la sfida: 100mln di dollari a chi trova un sistema per intrappolare il carbonio

Tra le nuove funzioni che potrà svolgere il dispositivo di assistenza, c’è il controllo dei consumi elettrici, in particolare degli elettrodomestici che è in grado di gestire, e per quelli che si preoccupano che luci siano spente quando non utilizzate, tranquilli, ci pensa Alexa con Hunches e le sue 3 funzioni principali:

1. grazie alla funzione “buonanotte” sarà in grado di spegnere la luce, quando rimane accesa e si sta per andare a dormire, sarà proprio lei a farvelo notare. Inoltre potrà regolare anche la temperatura del termostato, abbassandola quando si esce;

Volkswagen, auto trasportate su traghetti alimentati da biocombustibile ricavato da scarti alimentari

2. Oltre a tenere sotto controllo i consumi, Alexa saprà consigliarvi anche qualche soluzione utile per ridurli;

3. Si trasformerà in un vero e proprio sistema di sorveglianza (con una piccola quota mensile da pagare) facendo attenzione ai rumori della casa, sarà pronta ad allontanare possibili malintenzionati accendendo luci e riproducendo rumori, come il verso di un cane da guardia, e avvertirà il proprietario che attraverso il dispositivo potrà chiamare soccorsi e gli interventi necessari.

Di Francesco De Simoni

(Visited 20 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago