InquinamentoTerritorio

Alberi, meglio della tecnologia: è il modo più efficiente per ridurre l’inquinamento

Condividi

Secondo una nuova ricerca piantare alberi vicino aree industriali può essere più efficace della costruzione di impianti che riducono l’inquinamento.

Secondo nuovi studi piantare alberi ed altre piante vicino le industrie potrebbe ridurre l’inquinamento di circa un terzo. La nuova vegetazione potrebbe persino essere più efficiente della tecnologia disegnata per ridurre l’inquinamento. La scoperta è stata riportata su Environmental Science & Technology.

L’autore principale dello studio è Bhavik Bakshi, professore di ingegneria chimica e biomolecolare all’Ohio State University. Bakshi e gli altri ricercatori hanno raccolto dati su inquinamento e flora in tutti gli stati americani ad esclusione di Alaska e Hawaii.

Emergenza climatica, piantare alberi potrebbe salvare il pianeta

Partendo dal fatto che alberi e piante assorbono il CO2 nell’aria, i ricercatori hanno cercato di scoprire dove la vegetazione potesse ridurre maggiormente gli effetti dell’inquinamento dell’aria.

Lo studio ha concluso che la vegetazione può ridurre l’inquinamento nelle aree industriali, incluse le aree dove viene prodotta energia da carbone, petrolio e gas. I ricercatori hanno scoperto che restaurare la vegetazione potrebbe ridurre l’inquinamento del 27% e che nel 75% dei casi costerebbe meno piantare alberi che utilizzare la tecnologia per pulire l’aria.

“Il fatto è che di base, specialmente noi ingegneri, non pensiamo alla natura. Pensiamo solamente a installare tecnologie ovunque. Chi cerca di risolvere i problemi dell’inquinamento deve iniziare a guardare alla natura ed imparare a rispettarla”.

Clima, 5 milioni di alberi piantati in Messico per combattere il cambiamento climatico

Secondo Bakshi infatti una soluzione del genere può essere una doppia vittoria perché permette di risparmiare ma allo stesso tempo è migliore per l’ambiente. L’unico strumento più efficiente della vegetazione è un boiler industriale.

Lo studio non è stato in grado di specificare quali tipi di alberi o piante sono la soluzione migliore per ridurre l’inquinamento ma secondo Bakshi sono necessari ulteriori studi perché la differenza tra i tipi di vegetazione potrebbe fare la differenza.

India, alberi piantati per combattere la diseguaglianza di genere

I ricercatori pensano che l’aggiunta di alberi e piante possa aiutare a ridurre i livelli di inquinamento sia nelle città che nelle aree rurali. Ma il risultato potrebbe dipendere da alcune variabili come la quantità di terreno a disposizione e il livello di inquinamento.

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago