Acea Scuola, numeri record per il programma di educazione ambientale. 2700 studenti e 300 insegnanti  iscritti in soli nove giorni.

Sono i numeri record di “Acea Scuola”, il programma di educazione ambientale di Acea rivolto agli studenti degli istituti scolastici di Roma Capitale e della Citta’ Metropolitana partito a febbraio e giunto oggi alla nona giornata.

Una cifra, destinata a crescere.

Le adesioni attese infatti, si aggirano intorno ai 6500 studenti di 123 istituti e più di 700 insegnanti.

Tra lezioni e laboratori con esperti e tecnici delle varie società studio, proseguiranno fino al 28 marzo.

Nato nel 2002 per la promozione di attività di informazione, formazione e sensibilizzazione sulla sostenibilità ambientale, il progetto ACEA Scuola ha visto ad oggi la partecipazione complessiva di 112.000 studenti di scuole di ogni ordine e grado e oltre 21.000 insegnanti.

Patrocinata dall’Istituto Superiore di Sanità, dall’Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità
Solidale e promosso dalla XI Commissione Consiliare Permanente Scuola di Roma Capitale, “ACEA Scuola” rappresenta per i ragazzi un’occasione unica e divertente per imparare e conoscere i
processi, le attivita’ e le tecnologie che ACEA utilizza in modo responsabile per preservare l’ambiente e il territorio in cui opera da più di cento anni.

Il progetto di quest’anno, si chiama “Pensiamo sostenibile!” ed è diviso in tre percorsi tematici con altrettanti laboratori didattico-interattivi.

Previste visite guidate agli impianti per approfondire il ciclo dell’acqua, la filiera dell’energia e la valorizzazione dei rifiuti.

Ad accogliere gli studenti nella giornata di studio di oggi – dedicata all’Acqua – sono stati il Presidente di Acea Luca Lanzalone e l’Amministratore Delegato Stefano Donnarumma, che hanno sottolineato l’importanza per le nuove generazioni di comprendere la necessità di utilizzare con attenzione e senza sprechi le risorse idriche.

Novità assoluta di questa edizione, la Campagna “Defibrillascuole”.

Le classi saranno chiamate a produrre un elaborato che sia il risultato del lavoro di approfondimento e di ricerca portato avanti nel corso del progetto; ACEA selezionera’ i dieci migliori elaborati premiandoli con un defibrillatore e un Corso BLSD (Basic Life Support Defibrillation).

Articolo precedenteM5S, DI MAIO RIUNISCE I NEOELETTI: ANDIAMO AL GOVERNO, DEVONO PASSARE DA NOI
Articolo successivoPIF LANCIA APPELLO AL PD: ALLEANZA CON M5S E’ OBBLIGO MORALE