Home Cibo A Sant’Anatolia di Narco (Pg) weekend dedicato al rapporto tra ambiente ed...

A Sant’Anatolia di Narco (Pg) weekend dedicato al rapporto tra ambiente ed alimentazione

A Sant’Anatolia di Narco (Pg) weekend dedicato al rapporto tra ambiente ed alimentazione

Valnerina Green a Sant’Anatolia di Narco. Sabato 21 e domenica 22 ottobre workshop, trekking urbano, passeggiate e bike tour guidati e degustazioni alla scoperta del territorio.

‘Cultura, sport, ambiente’ a Sant’Anatolia di Narco, in provincia di Perugia, saranno al centro dell’evento in programma sabato 21 e domenica 22 ottobre.

Workshop, trekking urbano, passeggiate letterarie e sportive nei paesi di Caso e Gavelli, con arte, natura e degustazioni di prodotti legati alla biodiversità territoriale.

Tutto questo nella splendida cornice della Valnerina nell’ambito del progetto ‘Valnerina green’ che punta alla valorizzazione di questa area montana.

La ‘due giorni’, sarà inaugurata, sabato 21 ottobre dal workshop ‘Ambiente, cultura, alimentazione’ .

Il tema centrale è  il legame tra ambiente, cultura, sport e alimentazione e che vede protagonisti medici dello sport, nutrizionisti sportivi, esperti di biodiversità e di sostenibilità alimentare.

L’iniziativa ha il patrocinio della Mountain Partnership della FAO.

Ospiti di rilievo

All’incontro parteciperanno Tullio Fibraroli, sindaco di Sant’Anatolia di Narco, Comune capofila del progetto e Paola Agabiti, assessore a Turismo e Cultura della Regione Umbria.

Poi gli esperti Roberto Andreutti, professore dell’Istituto tecnico agrario della Valnerina; Glenda Giampaoli, direttrice del Museo della Canapa; ed  il dottor Francesco Coscia dell’Azienda Ospedaliera Brunico-San Candido e docente del Corso di laurea in Scienze e tecniche dello sport dell’Università degli Studi di Perugia.

Ed ancora Francesca Sarti e Samira Giovannini del Dipartimento di Scienze Agrarie, alimentari e ambientali dell’Unipg; Andrea Valigi, nutrizionista sportivo, e Paola Virginia Gigliotti, Mountain partnership Fao e docente del Dipartimento di medicina del’Unipg.

L’attività fisica in un ambiente incontaminato e sano ed una corretta alimentazione sono tra i temi che verranno trattati in occasione sia del workshop, che delle attività che seguiranno.

Si punterà l’attenzione sull’importanza del cibo che portiamo in tavola, strettamente legato con il territorio, rispettoso della biodiversità e degli ecosistemi, culturalmente accettabile.

Inoltre deve anche essere un cibo accessibile, economicamente equo e conveniente, nutrizionalmente adeguato, sicuro e sano, perché ottimizza le risorse naturali e umane che il territorio mette a disposizione.

Trekking

Oltre al convegno, un trekking urbano porterà i partecipanti lungo un percorso ad anello che toccherà la Ferrovia Spoleto-Norcia e l’abbazia dei Santi Felice e Mauro.

In paese ci sarà poi l’inaugurazione dei nuovi spazi espositivi del Comune di Sant’Anatolia di Narco come la foresteria, l’e-bike rental, l’info point e l’Atelier di tessitura appositamente pensato per far avvicinare i bambini al tessile.

Domenica 22 la giornata sarà dedicata alle escursioni e alla montagna di Sant’Anatolia di Narco concentrando le attività nelle frazioni di Caso e di Gavelli.

Tra bike tour, trekking, passeggiate sportive si potranno gustare piacevoli intrattenimenti musicali e letterari.

Sarà poi possibile scoprire l’oratorio di San Giovanni Battista e restare affascinati dalle chiese di Santa Cristina, della Madonna delle Grazie e di San Michele Arcangelo con gli affreschi dello Spagna, allievo del Perugino.

L’evento è realizzato con il contributo UmbriAperta – Avviso per il sostegno alla costruzione di prodotti turistici territoriali – progetto finanziato con risorse FSC.