Scienza e Tecnologia

5G, raggiunto accordo tra Fastweb e Linkem per reti in città medie e piccole

Condividi

5G. Raggiunto un accordo di lungo termine tra Fastweb e Linkem per accelerare la costruzione delle loro rispettive reti 5G Fixed Wireless Access (Fwa)

e il reciproco accesso all’ingrosso a tali infrastrutture per la fornitura di connettività fiber-like con velocità fino a 1 Gbp/s.

Il footprint complessivo (impronta ecologica) delle due reti, che andrà a coprire 8 milioni di case in città medio-piccole (nelle cosiddette “aree grigie”), corrispondenti al 30% della popolazione, sarà completato entro il 2023.

In una nota, i due colossi, spiegano come “lo scorso maggio Fastweb, pioniere nella posa di reti in fibra Ftth e Fttc, aveva annunciato un piano per raddoppiare il footprint della propria rete proprietaria a banda ultralarga dagli 8 milioni di case attuali coperti da reti Fttx a 16 milioni entro il 2024, grazie alla posa di una rete 5G Fwa all’avanguardia. L’azienda – si legge ancora – ha un piano complessivo di investimenti di 3 miliardi nei prossimi 5 anni, che andranno a coprire anche i costi di realizzazione delle reti 5G Fwa e 5G mobile. Per l’esecuzione di questo piano Fastweb farà leva sulle competenze della propria controllata Fastweb Air che già gestisce una rete Lte Fwa nelle aree di digital divide esteso”.

5G, dopo Tim e Vodafone arriva l’accordo tra Iliad e Nokia

Linkem, operatore leader nel mercato Fwa italiano, ha realizzato la più estesa rete proprietaria di accesso wireless che serve già 650 mila clienti residenziali e business con una copertura del 70% del territorio nazionale.

L’innovativa scelta di utilizzare la tecnologia Lte Fwa come un’alternativa per la fornitura di servizi ultra-broadband in Italia, ha permesso a Linkem di attrarre più di mezzo miliardo di euro di investimenti stranieri e sta realizzando un piano industriale per l’upgrade della propria rete al 5G, abilitando non solo le migliori performance per i clienti finali, ma un vero e proprio ecosistema di servizi innovativi.

L’accordo annunciato oggi farà leva sugli asset esistenti dei due operatori – come le competenze nel radio planning, i siti esistenti e nuovi – per consentire il roll-out più rapido ed efficiente di due reti 5G Fwa indipendenti migliorandone sia la copertura che le performance.

Allo stesso tempo – si legge ancora nella nota – l’accordo garantisce una rigorosa divisione dei rispettivi asset, servizi e offerte commerciali.

Li-Fi, internet alla velocità della luce. Cos’è e come funziona.

Le due aziende, avranno reciproco accesso all’ingrosso alle rispettive reti 5G, sfruttando in tal modo al meglio le caratteristiche specifiche delle reti per abilitare la fornitura di servizi ultrabroadband massimamente performanti ai  propri clienti.

Fastweb e Linkem miglioreranno in modo significativo la customer experience offrendo connettività “fiber-like” con performance fino ad 1 Gigabit, a costi e tempi di realizzazione molto inferiori a quelli delle reti FTTH.

La velocità testata da Fastweb in una serie di sperimentazioni e progetti pilota sviluppati nei mesi scorsi, è di 1 Gigabit in download e di 200 Mbps in upload.

Sperimentazioni che confermano la capacità del 5G Fwa di rappresentare una robusta alternativa all’infrastruttura Ftth, con l’ulteriore vantaggio di tempi e costi di realizzazione notevolmente ridotti.

“L’accordo con Linkem è un altro elemento chiave nell’execution della strategia di Fastweb – ha osservato Alberto Calcagno, Fastweb ceo – volta a mettere a disposizione dei propri clienti la migliore connettività dovunque. Metteremo tutto il nostro impegno nella realizzazione di una rete 5G Fwa all’avanguardia nelle aree grigie del paese e grazie a questo accordo saremo in grado di estendere significativamente e in tempi rapidi i servizi gigabit offerti ai clienti”.

“Crediamo profondamente nel nostro ruolo di operatore infrastrutturato – ha aggiunto il ceo di Fastweb – e pensiamo che il 5G FWA sia l’unica soluzione a prova di futuro per portare in modo rapido ed efficiente i vantaggi della connettività ultrabroadband in ampie parti del Paese”.

Le nuove frontiere del digitale, tra innovazione e sostenibilità

Da parte sua, Davide Rota, ceo di Linkem ha spiegato che “l’accordo con Fastweb conferma il ruolo pionieristico di Linkem nello sviluppo di reti Fwa ad alta capacità, nonché il ruolo cruciale che la tecnologia Wireless fissa svolge come reale alternativa infrastrutturale per la fornitura di servizi a banda ultralarga nel mercato italiano delle telecomunicazioni anche nella prospettiva del 5G. Siamo particolarmente entusiasti di mettere a frutto la nostra esperienza di oltre 15 anni nella costruzione e gestione di reti wireless a banda ultralarga per la rapida espansione e upgrade della nostra rete attuale, al fine di fornire le migliori prestazioni possibili ai nostri clienti, nonché supportare lo sviluppo di servizi innovativi 5G in queste aree e in tutto il Paese”.

(Visited 15 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago