Attualità

5G, dopo Tim e Vodafone arriva l’accordo tra Iliad e Nokia

Condividi

5G. Dopo l’accordo di un mese fa tra Tim e Vodafone, arriva quello di Iliad e Nokia.

Alleanze strategiche che servono ad abbattere i costi degli investimenti per la rivoluzione 5G.

La rivoluzione 5G si porta dietro alleanze strategiche anche tra storici concorrenti.

Secondo le stime, entro la fine del 2024 il 5G raggiungerà oltre il 40% della popolazione globale e che ci saranno 1,5 miliardi di nuovi abbonamenti.

Il 5G, per definirsi tale, dovrà spingersi fino a 1 Gb al secondo «in alcuni ambienti specifici», come uffici e impianti industriali.

Questo permetterà in futuro di scaricare contenuti anche piuttosto pesanti in modo quasi immediato.

Li-Fi, internet alla velocità della luce. Cos’è e come funziona.

Gli smartphone che oggi sono presenti sul mercato supportano velocità massime di 2 gigabit a causa di un 1imite progettuale dei processori utilizzati per integrare il 5G negli smartphone.

Una situazione che sarà completamente ribaltata perché, rispetto al 4G, si tratterà di un vero e proprio cambio di paradigma tecnologico capace, secondo alcuni esperti, di gestire il cosiddetto «Internet delle cose».

Dal 2018 al 2022 infatti, si avranno 22 miliardi di nuovi oggetti collegati a Internet a cui si aggiungeranno 621 milioni di nuovi utenti web e 605 milioni di nuove sottoscrizioni mobile che faranno crescere il traffico dati in media del 46% all’anno.

Numeri che stanno imprimendo un’accelerazione a tutto il comparto tlc, anche attraverso accordi di collaborazione.

Il futuro della civiltà nell’era dell’innovazione

Nokia, già partner di Iliad per 10 sviluppo della sua rete mobile 3G / 4G, accompagnerà così il gruppo francese anche nello sviluppo della sua rete 5G in Italia: lo “spiegamento ha fatto sapere ieri il gruppo fondato da Xavier Niel inizierà nel 2020”.

Ad agosto invece sono stati Tim e Vodafone ad annunciare l’intesa che creerà la più grande TowerCo d’Italia e la seconda d’Europa: in tutto 22.118 torri per accelerare lo sviluppo della nuova tecnologia e portarla ovunque, da Nord a Sud.

Stesso obiettivo perseguito da Wind Tre e Fastweb che a giugno hanno siglato un‘intesa strategica per i prossimi dieci anni.

Secondo l’ultima edizione dell’Ericsson Mobility Report, il 5G sarà la tecnologia cellulare che verrà implementata più velocemente su scala globale, rispetto alle precedenti generazioni.

I principali driver che abiliteranno la diffusione del 5G sono la maggiore capacità di rete, i minori costi per gigabyte e nuove l’abilitazione di nuove modalità d’uso.

 

 

 

(Visited 336 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago