TG AmbienteVideo

Nel 2020 nuovo record per il riscaldamento degli oceani. Tutte le altre notizie

Condividi

In questo edizione del Tg Ambiente realizzato in collaborazione con Italpress: 1)nel 2020 nuovo record per il riscaldamento degli oceani; 2) Focus 2R: in Italia cresce l’attenzione per la ciclabilità; 4) I giovani riscoprono la terra; -5)Rapporto sostenibilità Corepla: il riciclo batte il lockdown. 

In questo edizione del Tg Ambiente realizzato in collaborazione con Italpress:

1)Nel 2020 nuovo record per il riscaldamento degli oceani. E’ stato completato il primo studio sul riscaldamento globale degli oceani elaborato da un team internazionale di scienziati, tra cui ricercatori italiani dell’istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ed Enea. Secondo lo studio la temperatura media globale dell’oceano nel 2020 è il valore più caldo finora registrato. L’analisi mostra anche che i cinque anni più caldi mai registrati si sono verificati tutti a partire dal 2015. Per il ruolo che l’oceano riveste nel modulare il clima della Terra, il contenuto di calore rappresenta il miglior indicatore del fatto che il pianeta si stia riscaldando o meno. Per i ricercatori lo studio indica la necessità di agire al più presto per limitare gli effetti del cambiamento climatico;

2)Focus 2R: in Italia cresce l’attenzione per la ciclabilità. Cresce l’interesse e la propensione degli italiani verso biciclette e moto. Più lente invece le politiche per la mobilità su due ruote delle Amministrazioni comunali. È quanto emerge dal quinto rapporto dell’Osservatorio Focus2R, la ricerca promossa da Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori) e Legambiente. Una panoramica del mondo a due ruote accompagnata da due campanelli d’allarme: la sicurezza degli utenti della strada ed il profondo divario tra nord e sud del Paese nelle misure messe in campo. Preoccupa infatti che “253 delle 3.173 vittime della strada del 2019 siano stati ciclisti”.  Dopo aver ricordato il profondo interesse del Ministero per concepire la mobilità sostenibile nelle città e l’aiuto dato con il Bonus Bici, il Ministro Costa ha proposto l’istituzione, presso il Ministero dell’Ambiente, di una cabina di regia che guardi a questa diversa forma di mobilità nelle città, insieme all’Anci, al mondo produttivo e alle associazioni ambientaliste;

3)Rapporto sostenibilità Corepla: il riciclo batte il lockdown. “Cosa si può fare per ridurre l’impatto dei rifiuti di imballaggi in plastica sull’ambiente?” È solo una delle tante domande alle quali Corepla – il Consorzio Nazionale per la Raccolta, il Riciclo e il Recupero degli Imballaggi in Plastica – risponde nel suo ultimo Rapporto di Sostenibilità. Un rapporto che, non solo è dedicato ai giovani, ma è costituito dalle domande che quotidianamente affollano i profili social di Corepla. Nel 2020 si è registrato un aumento degli imballaggi rispetto all’anno precedente, ma nonostante la pandemia da Coronavirus abbia sconvolto le nostre abitudini, è rimasta alta l’attenzione su una corretta raccolta differenziata. Il 2020 ha fatto inoltre registrate un incremento dell’8% dei quantitativi di rifiuti di imballaggio in plastica gestiti da Corepla nel bimestre marzo-aprile ed un aumento dei quantitativi sia dei rifiuti di imballaggio avviati a riciclo sia di quelli valorizzati tramite recupero energetico.

(Visited 7 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago