Natura, 80 aziende in prima linea per tutelare 7 miliardi di alberi

Oltre 80 aziende leader mondiali hanno sottoscritto l’iniziativa 1t.org Corporate Alliance del World Economic Forum per salvaguardare 7 miliardi di alberi in almeno 65 Paesi entro il 2030.

Tutelare le foreste per garantire benessere psicofisico, ricchezza economica e occupazione. Oltre 80 aziende leader mondiali di tutti i settori produttivi hanno sottoscritto l’iniziativa 1t.org Corporate Alliance del World Economic Forum per conservare, ripristinare e coltivare 7 miliardi di alberi in almeno 65 Paesi entro il 2030. Entro i prossimi sette anni, invece, l’intero progetto avrà l’obiettivo di piantarne un trilione. Tra le realtà già impegnate a salvaguardare i polmoni del pianeta Terra, ci sono anche le società indiane Vedanta, ReNew Power, CSC Group e Mahindra. A muovere la 1t.org Corporate Alliance del World Economic Forum sono l’approccio socialmente responsabile, la trasparenza e la leadership per ispirare nuovi soggetti a infoltire i boschi.

Oltre a contribuire alla mitigazione del clima, gli alberi custodiscono l’80% di tutta la biodiversità conosciuta, forniscono acqua potabile alle città e garantiscono la sopravvivenza di 1,6 miliardi di persone. Eppure, nonostante i benefici ambientali, economici e sociali, l’Homo sapiens non riesce a proteggere un vero e proprio patrimonio verde.