I 10 siti e monumenti che stanno scomparendo

Posti bellissimi, creati dalla Natura ma anche dall’uomo nel corso dei secoli che stanno però correndo un grave pericolo.

Sono tanti i siti storici e naturali di straordinaria bellezza che attirano un gran numero di visitatori. Ecco alcuni dei posti più belli del mondo, sull’orlo del collasso, selezionati da CNN.
1. In luoghi come Machu Picchu il turismo non è regolamentato abbastanza bene e il massiccio afflusso sta mettendo a dura prova i monumenti.

2. La Grande Muraglia cinese è stata costruita per difendere il paese dall’assalto degli eserciti. Ma oggi deve difendersi anche dalle orde di turisti e dai vandali. Varie parti della muraglia sono state danneggiate da graffiti ed il 30% della fortificazione è scomparso a causa dell’erosione naturale e del degrado antropico.
3. La Grande Barriera Corallina è il più grande ecosistema del mondo ed ospita decine di specie marine. Ma gli scienziati dicono che potrebbe estinguersi già nel 2050 a causa dei cambiamenti climatici.

4. Angkor Wat è un tempio khmer all’interno del sito archeologico di Angkor, in Cambogia, le cui rovine sono ora invase da turisti armati di smartphone che fanno a gare per conquistare la posizione migliore per fotografare la particolare alba.

5. Gli affreschi di Michelangelo nella volta della Cappella Sistina, sono visitati ogni anno da milioni di turisti che violano il divieto di scattare foto usando flash. Anche l’anidride carbonica prodotta respirando sta danneggiando col tempo l’opera.

6. Per anni i visitatori hanno affollato le Grotte di Altamira per ammirare i suggestivi disegni dei bisonti di Altamira, in Spagna. Ma i danni riportati dalle pitture paleolitiche sono evidenti. Per questo le autorità spagnole ne hanno disposto la chiusura al pubblico nel 2002.

7. Le vaste distese della famosa riserva Masai Mara in Kenya attirano ogni anno tantissimi turisti, e sono una delle più importanti fonti di reddito del paese. Ma il grande numero di persone che vuole ammirare la fauna incontaminata, mette anche pressione sulle risorse del territorio.

 

8. Lo scorso aprile, la tomba del faraone egiziano Tutankhamon è stata chiusa al pubblico dopo che l’umidità portata dal respiro dei visitatori nell’arco di decenni ne ha causato il deterioramento.

9. Il Taj Mahal viene visitato da quattro milioni di turisti ogni anno, ma è proprio questa marea di gente a pesare sul monumento. Secondo gli esperti è stato registrato anche un calo del livello delle acque del vicino fiume Yamuna.

10. Stoneheng, il sito neolitico che si trova vicino ad Amesbury nello Wiltshire, Inghilterra, da tempo è stato dichiarato patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Ma questo, oltre che dai turisti (1,3 milioni all’anno), è stato minacciato anche dal governo Cameron che ha considerato l’idea di creare una galleria al di sotto del tempio e un grande parcheggio asfaltato.

(Visited 81 times, 1 visits today)

Leggi anche